Pubblicato il

Face ID come Touch ID?

Attenzione all’iPhone X avrei voluto chiamare questo articolo, però mi sembrava troppo poco consono.
Face ID iPhone X
Face ID iPhone X
Durante alcuni test è stato diagnosticato che il connettore della fotocamera anteriore – comprendente anche sensore di prossimità, sensore luce ed appunto fotocamera – è criptato da Apple® e quindi legato direttamente al telefono associato (presumibilmente tramite miei e/o s/n), quindi non sostituibile. Questa situazione sembra proprio come la precedente vista con il touch-id dei prodotti a partire da 5s. Questo problema si verifica solo durante l’installazione di un nuovo circuito fotocamera Face ID, quindi attenzione alla sostituzione in quanto si rischia di non poter più utilizzare questa funzionalità innovativa. Vedremo con i test futuri come seguirà l’evolversi della situazione.
Share
Pubblicato il

iPhone X Vs iPhone 8/Plus

Apple,anno 2017/2018 decide di sorprendere vecchi e nuovi acquirenti con,non solo l’annuncio di una nuova serie di smartphone, ma bensì due! Oggi andremo a confrontare le due serie di smartphone che sono riuscite,sia nel ben sia nel male,a far parlare di sè; A nemmeno un anno di distanza dall’uscita di iPhone 7/7 Plus Apple rilancia il proprio Brand festeggiando i primi 10 anni di “onorata(e meritatissima) attività),con l’annuncio di ‘iPhone X Questo “mobile phone” vuole recidere nettamente con il passato lasciando nel dimenticatoio una funzione (all’epoca geniale) come il Touch Id applicato al tasto home(anch’esso assente) e volendo favorire un dettaglio estetico quale l’arrotondamento degli angoli che favorisce una “maggiore morbidezza” nei lineamenti dell’iPhone. Questo arrotondamento,e’ si una scelta azzeccata esteticamente,ma si rivela un problema durante i primi approcci a causa della viscosità del telefono(se sprovvisto di una cover rigida) Lo smartphone attualmente e’ disponibile in due varianti cromatiche; grigio siderale e bianco Al contrario di suo “cugino” l’iPhone 8(dal quale prende l’appelativo iniziale e alcune specifiche),l’X tende,come già detto in precedenza,a non seguire la “Via” dei suoi predecessori,anzi,svolta bruscamente con il passato rimanendo (per alcuni dati estetici) attaccato al suo lontano parente “l’iPhone 4” grazie ad una back cover molto simile a quella del suo predecessore; l’iPhone 8 invece tende a non strafare,anzi, l’impostazione estetica rimane quella simile all’iPhone 7 con variazioni cromatiche più ampie(comprendono argento,oro e grigio siderale) L’iPhone X,come detto in precedenza,rinuncia al Touch Id in favore di un FaceId,ovvero di un riconoscimento facciale con un margine di errore minore rispetto al vecchio metodo di sblocco,questo come il suo predecessore comporta altri problemi rispetto al “classico falso positivo”quali, la possibilità da parte del malintenzionato di “puntare” la fotocamera verso il possessore per averne il completo utilizzo ed una minore immediatezza per lo sblocco dello smartphone rispetto al più immediato Touch Id degli iPhone 8/8Plus Il FaceId però sembra funzionare onorevolmente grazie anche alla funzione innovativa della “True Depth Camera”; l’X in termini di peso-dimensioni si presenta come ben equilibrato(il suo peso si aggira intorno ai 170gr circa); altri punti di differenza risiedono nella durata della batteria tra l’iPhone 8 e l’iPhone X,mentre invece tra quest’ultimo e la versione plus dell’8 ci sono differenze marginali. Tutte e tre le versioni,sia l’X che l’8 hanno rinunciato alle memorie inferiori ai32 gb etc. Optando invece per versioni da 64 gb fino ai 256 gb Infine,tralasciando per le differenze elencate precedentemente,quella principale risiede nel prezzo prepotentemente rialzato per l’ iPhone X”(si parla di 1180 euro circa per la versione base),mentre invece per l’iPhone 8 il prezzo si aggira sempre sugli 800 euro per la versione base e 900 per la versione plus.
Share
Pubblicato il

Ecco le nuove cuffie per iPhone® 7!

Ecco una foto delle tante discusse quanto innovative cuffiette per il prossimo iPhone® 7 che verrà presentato a breve. Ricordiamo che le nuove cuffie “made in Apple®” non hanno un connettore Jack Audio standard da 3,5mm, bensì il connettore proprietario “lightning” di Apple®.
Le nuove Cuffiette iPhone® 7
Le nuove Cuffiette iPhone® 7
  Rimanete sintonizzati per le altre news riguardanti il nuovo modello di Cupertino.
Share
Pubblicato il

Apple® iPhone 7: sempre più vicino!

Metà settembre si avvicina sempre più…e tutti gli utenti Apple® stanno fremendo ogni giorno di più per riceverlo… I rumors avevano ragione:
  • nessun tasto home fisico
  • nessun connettore jack audio 3,5mm
Il nuovo iPhone rivoluzionerà tutto, proprio come l’iPhone 4 con il suo predecessore 3Gs!
Share
Pubblicato il

Una giornata con iOS 10

Come tutti non sanno, a partire da qualche giorno sono disponibili le BETA dei nuovi sistemi operativi marchiati Apple®. ios10 Le BETA (versioni non definitive) sono delle versioni rilasciate agli sviluppatori autorizzati per aiutare gli stessi produttori di Apple® a migliorarne le funzionalità e/o a scovare bug, malfunzionamenti prima del rilascio definitivo. Utilizzando la BETA (versione 1) non abbiamo visto grossi miglioramenti. Di seguito ne illustreremo alcuni. Apple® ha implementato un nuovo sistema di notifiche sugli schermi dei nuovi iDevice assomigliando molto a quelle che sono le notifiche di Android® (Immagine 5); ha cambiato le icone nel menù delle “impostazioni” (Immagine 3 e 4) riferendosi a “Siri”, ha aggiunto la voce “Casa” (Immagine 2) nel menù iniziale e cambiato format di caratteri nella rubrica dei nostri dispositivi (Immagine 1).   iOS 10 dopo vari giorni di funzionamento (a pieno) rende l’impressione di essere migliore rispetto al suo predecessore iOS 9. La batteria sull’iPhone® di test su cui è stato testato ha dimostrato di saper reggere il confronto con molte marche di smartphone: con un utilizzo intensivo siamo arrivati al 20% alle 17.00 del pomeriggio! Cosa che poteva capitare alle ore 12.00 con l’ultima versione di iOS 9… Poi un’altra lancia a favore del nuovo sistema è il nuovo tipo di sblocco…basta prendere il telefono dalla tasca che si attiva lo schermo, rendendo quindi, inutile premere un tasto per accenderlo; tutto questo ha effetto grazie al giroscopio dell’iPhone®. Aggiunto a questo abbiamo il nuovo “sblocco tastiera”: possibile grazie alla pressione del tasto home che grazie al lettore di impronte digitali, rileverà il vostro dito “autorizzato” e farà sbloccare l’iPhone. Qualora non riconoscesse il vostro dito, vi chiederà il codice! Restate sintonizzati per le nuove “scoperte” del nuovo iOS 10!
Share
Pubblicato il

OS X si trasforma, benvenuto macOS Sierra

La «X» – da leggersi «ten» – era un retaggio dei primi anni duemila, quando l’introduzione del nuovo sistema mandò in pensione Mac OS 9. Non aveva molto senso mantenerla troppo a lungo dopo il superamento della decima versione. Rimane invece il tributo ai luoghi della California: macOS 12 si chiama Sierra, un riferimento alla catena montuosa al confine col Nevada.

Mac OS Sierra è il nuovo prodotto Apple dedicato a MacBook e iMac prodotti a fine 2009 e successivi, MacBook Air, MacBook Pro e iMac mini usciti nel 2010 o successivamente.

Siri è sicuramente il cambiamento più importante. Infatti l’assistente virtuale di iPhone e iPad sarà disponibile anche su Mac, avrà una sua cona salvabile nel doc e un riquadro con le forme d’onda colorate in alto a destra dello schermo indicherà l’attività dell’assistente. Siri, come per iOS 10, potrà interagire con terze parti e tutti i risultati delle ricerche effettuate si possono bloccare nella sezione notifiche in modo da averle sempre a portata di mano.

Adesso, inoltre, sarà possibile spostare un’attività in corso da un dispositivo ad un altro senza doversi interrompere e ripartire da capo. Ad esempio se stiamo scrivendo una e-mail dal proprio iPhone possiamo continuare la scrittura sul Mac riprendendo da dove ci eravamo interrotti.

iCloud diventa più indipendente, infatti è in grado di archiviare sulla nuvola autonomamente i dati più vecchi presenti sul computer, per poi eliminarli dal dispositivo e liberare spazio di memoria.

La prima versione di macOS Sierra è già disponibile per gli sviluppatori, mentre in autunno, probabilmente assieme ai MacBook Pro di nuova generazione, arriverà la versione definitiva.

sierra_1

Share
Pubblicato il

iOS 10 esce allo scoperto

Negli scorsi giorni Apple ha pubblicamente annunciato l’uscita dei suoi nuovi software. Il principale è sicuramente iOS 10 che presenterà molti cambiamenti rispetto a iOS 9. Come prima distinzione vediamo che questo nuovo iOS gira solo sugli iPhone 5 e sueriori, lasciando quindi fuori l’iPhone 4s. Gli iPad mini di prima generazione e gli iPad 2 e 3 non potranno usare questo nuovo prodotto, come del resto gli iPod touch dalla quinta generazione in giù.

iOS 10 offre molte novità fra cui:

  • Rimozione delle App di sistema Le App come Bussola, Watch App, Meteo, Musica, iCloud Drive, iTunes ed altre non saranno più fisse e collegate al sistema operativo, ma potranno essere eliminate, ricaricate da Apple Store e aggiornate solo su richiesta degli utenti come per tutte le altre App.
  • Bedtime Si tratta di un nuovo tab nell’app Orologio che consente di impostare una sveglia per ricordarci di andare a dormire. L’app registra anche le ore di sonno fatte ogni notte.
  • Ottimizzazione musica Se l’iPhone è a corto di memoria, si può  impostarlo perché conservi solo una certa quantità di musica, cancellando tutto il resto.
  • Nuovo rumore tastiera Cambia il clic usato per la tastiera, meno squillante e più minimalista.
  • Game Center Come previsto il Game Center è stato ufficialmente rimosso.
  • 3D Touch Il Centro di Controllo adesso supporta il 3D Touch che può essere usato anche per abilitare e disabilitare i dati del cellulare nelle Impostazioni. Inoltre con il 3D Touch è possibile anche impostare l’intensità della Torcia su tre diversi livelli: bassa, media o alta.
  • “Torna a” Apple aveva già introdotto la possibilità di tornare all’app precedente con un semplice clic nella parte alta della schermata sulla destra, adesso questa icona è stata resa molto più visibile.
  • Schermata di blocco La schermata di blocco è stata migliorata con un design tutto nuovo soprattutto per quanto riguarda le notifiche
  • Dark Mode La modalità dark è un’ impostazione del tutto nuova che permette di cambiare il colore dello sfondo dell’elenco Impostazioni da bianco a nero per agevolare la lettura del display.
  • iMessage Forse il cambiamento più sostanzioso è proprio questo. Cambia la barra degli strumenti per far si che l’inserimento dei media e dei link sia più immediato, oltre all’aggiunta di nuovi adesivi e animazioni per i messaggi.

Queste sono solo alcune delle novità offerte da Apple con il suo nuovo software. Per poter provare iOS 10 sul proprio dispositivo però dobbiamo aspettare settembre, quando sarà reso disponibile alla clientela.

conceito-do-ios-10-ajustes ios_10 i message wake-alarm-ios-10

Share
Pubblicato il

[curiosità] L’iPod nell’acquario.. perché?

Steve Jobs è noto per l’eccentricità e gli scatti d’umore che talvolta hanno del geniale. E se vi state chiedendo cosa ci faccia un prototipo di iPod dentro un acquario, andate avanti e leggete il resto. fotomontaggio Di recente, l’ex impiegato Apple Amit Chaudhary ha raccontato la reazione di Jobs quando gli fu presentato il primo prototipo in assoluto di quello che sarebbe diventato iPod, il lettore multimediale più famoso dell’era digitale. Il problema riguardava lo spessore e la grandezza del dispositivo, ritenuti assolutamente inadeguati; e per spiegare meglio il proprio punto di vista, Jobs si lanciò in un inatteso colpo di scena. Su Quora, Chaudhary scrive: Quando gli ingegneri che lavoravano al primo iPod in assoluto completarono il prototipo, presentarono il loro lavoro a Steve Jobs per l’approvazione. Jobs giocherellò un po’ col dispositivo, lo analizzò, lo soppesò tra le mani, e prontamente lo bocciò. Era troppo grosso. Gli ingegneri spiegarono che avevano dovuto reinventare il modo di inventare, per creare l’iPod, e che era semplicemente impossibile renderlo più piccolo. Jobs restò in silenzio per un attimo. Poi si alzò, camminò verso un acquario e ci buttò l’iPod dentro. Dopo aver toccato il fondo, delle bolle iniziarono a risalire in superficie. “Quelle sono bolle d’aria,” disse. “Questo significa che c’è ancora spazio là dentro. Fatelo più piccolo.”
Share
Pubblicato il

[curiosità] iPhone 7 raggiungerà gli obiettivi di vendita stimati?

Come confermano le statistiche possiamo ricordare l’enorme incasso ottenuto da Apple col suo iPhone 6 e 6plus al momento dell’uscita in commercio del prodotto. Basti pensare che nelle prime 24 ore disponibili sono stati ordinati 4 milioni di dispositivi e nei successivi 3 giorni ne sono stati venduti più di 10 milioni. Questi numeri non sono stati raggiunti col prodotto successivo, ovvero l’ iPhone 6s e 6s plus, anche per casualità esterne che è possibile confermare con semplici calcoli statistici. Apple però conta di rifarsi non appena i nuovissimi iPhone 7 saranno disponibili nei negozi. Secondo la BMO Capital Markets le vendite saranno in linea con quelle verificatesi con iPhone 6 e quindi di gran lunga superiori rispetto a quelle registrate con iPhone 6s. Le aspettative di vendita stimate da Apple si aggirano intorno alle 75 milioni di copie entro la fine del 2016. Sicuramente sono obiettivi impegnativi da raggiungere ma come sempre Apple è in grado di stupirci, sopratutto adesso che ha l’appoggio di un vastissimo numero di acquirenti anche in  Cina ed India.

SAM

Share
Pubblicato il

Apple watch: fallimento o successo ?

watch 2.0Dopo la creazione di iPhone® molti prodotti usciti in seguito sono stati considerati dei fallimenti, ma non tutti i dispositivi possono essere paragonati ad un dispositivo rivoluzionario come iPhone®. Tra i prodotti Apple ritenuti flop possiamo trovare Apple Watch che non si è rivelato degno di essere paragonato agli altri successi del marchio internazionale, eppure c’è comunque una fascia di acquirenti che ritiene questo prodotto innovativo e utile. Nonostante tutto le statistiche affermano che dopo l’uscita di Apple Watch le vendite siano aumentate, infatti, sono state vendute oltre 12 milioni di copie dal giorno del suo ingresso sul mercato. Presto sarà rilasciato Apple Watch 2, che rispetto al predecessore, probabilmente sarà dotato di supporto alle reti cellulare e di un processore nettamente più potente. Il grande marchio ha inoltre affermato che il nuovo modello si potrà inserire una nano sim o addirittura sarà presente una sim virtuale per poterlo rendere indipendente da iPhone®. Apple® ha già reso disponibili delle nuove applicazioni per Apple Watch, che potranno funzionare in modo indipendente e la connessione ad internet permetterà di scaricare applicazioni, inviare messaggi e di poter uscire senza telefono. Inoltre, sarà disponibile la versione Beta di watchOS 2.2.2. all’uscita del dispositivo.
Share
Pubblicato il

iPhone® 7 : un concept tutto nuovo

I nuovi iPhone® presentati da Apple® saranno molto differenti rispetto ai modelli proposti in precedenza. La banda dell’antenna che percorreva il retro del telefono, considerata da molti antiestetica, sparirà e la fotocamera sarà all’interno della scocca, perciò non sarà più sporgente. Solo nel nuovo iPhone® 7 Plus sarà presente una doppia fotocamera;le due fotocamere potranno registrare video e fare foto in modo completamente indipendente, sarà possibile visualizzare entrambe le fotocamere da un’unica schermata: da una parte ci sarà lo zoom che riprenderà l’oggetto principale e dall’altra il video wide-angle. Inoltre avrà lo Smart Connector che permetterà il collegamento del telefono con altri dispositivi esterni (vedi Microsofto® Surface). Per questo probabilmente si chiamerà iPhone® 7 Pro. Per la prima volta saranno presenti le cuffie wireless: AirPods®; Apple® ha deciso di eliminare il jack 3,5mm delle cuffie per permettere di realizzare un telefono più sottile e per rendere waterproof la scocca. Inoltre verrà eliminato anche il tasto home che verrà sostituito da una zona sensibile con 3D touch. Secondo alcuni rumors Apple® si sarebbe ispirata allo schermo curvo proposto da Samsung®.        
Share
Pubblicato il

[curiosità] Gli smatphone più apprezzati del 2015

Sia perché dobbiamo acquistare un nuovo telefono o per semplice curiosità a molti capita di controllare le statistiche e le classifiche dei cellulari più venduti ed apprezzati. Lo abbiamo fatto anche noi. Come ci potevamo aspettare i primi posti della classifica degli smartphone più acquistati nel 2015 sono occupati da dispositivi Apple e Samsung. Cercando su internet, troviamo a contendersi il primo posto il Samsung Galaxy S6 e l’ iPhone 6 subito seguiti dal Samsung Galaxy Note Edge e dall’ iPhone 6 plus. Questo sta a significare che in generale gli acquirenti preferiscono il prodotto top di gamma ma di dimensioni inferiori. subito dopo fra le marche più vendute troviamo l’LG con il modello G4, la Huawei con il suo top di gamma P8 e la Motorola coni dispositivi creati in collaborazione con Google come ad esempio il Nexus o il Moto G. In fine hanno avuto un riscontro positivo anche gli HTC One M9 e i Sony Xperia Z3.

Ad oggi la maggior parte delle case produttrici elencate in precedenza hanno fatto uscire i loro nuovi modelli, fra queste è compresa la Samsung con i suoi Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge. La Apple non ha ancora mostrato al pubblico il suo nuovo prodotto, ma lo aspettiamo con ansia anche per vedere se sarà all’altezza della concorrenza e se riuscirà ad imporsi sul mercato come ha sempre fatto.   

Share
Pubblicato il

Novità per iPad®?

Per restare al passo con la tecnologia anche Apple® ha proposto un nuovo iPad Pro da 9.7″ e 12.9″ che, come i Surface di Microsoft®, permettono il collegamento con altri dispositivi attraverso Smart Connector. L’unica differenza tecnica tra i due modelli è che quello più grande possiede una RAM da 4 GB a differenza di quello più piccolo che ne ha una da 2 GB Nel modello da 9.7″, la prima versione di iOS 9.3.2, aveva diversi problemi da risolvere, infatti  causava alcuni malfunzionamenti, successivamente è stata rilasciata una nuova versione (disponibile solo  per questo modello)  che ha corretto tutti i bug. A settembre, con l’uscita del nuovo iPhone® 7, saranno presentati altri modelli di iPad®?  
Share
Pubblicato il

WorldWide Developers Conference 2016, Apple presenta iOS10

Come ogni anno la Apple organizza in California la conferenza annuale durante la quale svela  ed espone le sue principali novità. Nel 2016 la WWDC si svolgerà fra il 13 ed il 17 giugno ma ovviamente navigando su internet possiamo trovare molti rumors e anticipazioni che saranno confermati soltanto al momento della mostra. Per il pezzo più atteso, ovvero l’ I phone 7, dobbiamo aspettare settembre, ma già da giugno dovrebbero essere divulgate le innovazioni riguardante il software. Verranno presentati i nuovi tvOS e watchOS, sarà annunciato il definito cambiamento da MacOS a OS X, ma soprattutto sarà reso pubblico il nuovo sistema operativo iOS10. Quest ultimo avrà un design più fresco e colorato, da notare in particolare modo un’evoluzione di Siri che d’ora in poi sarà in grado di interagire con app di terze parti. Apple riesce sempre a sorprenderci con le sue nuove proposte quindi adesso non ci resta che aspettare che queste notizie vengano confermate il prossimo 13 giugno.

ios10

Share
Pubblicato il

Macbook Pro 2016, l’innovazione che fa discutere

Che sia impiegato come strumento di lavoro o di svago, il Macbook non delude mai.

Come ogni prodotto Apple è in continua evoluzione ed ogni nuovo modello presenta miglioramenti rispetto al precedente. Il Macbook Pro che uscirà nel 2016 è un caso a parte, infatti le opinioni sulle modifiche apportate a questo modello sono contrastanti. Sembra che oltre all’implementazione del Touch ID, i tasti di funzione nella parte alta della tastiera saranno sostituiti da un secondo schermo OLED. Da un lato può sembrare molto più scomodo rispetto a i classici tasti fisici, infatti chi acquisterà questo nuovo prodotto dovrà cambiare le sue abitudini; d’altro canto l’eliminazione dello spessore creato dai tasti permetterà l’inserimento delle  nuove cerniere ultra-tecnologiche che collegheranno il monitor alla scocca, avendo così un design sottilissimo. Certo, avere una Barra OLED al posto di pulsanti fisici, implica la possibilità di adattare le funzionalità in base alle necessità dell’utente o all’app aperta di volta in volta, il che ci intriga parecchio.

Voi che ne pensate?

macbook pro

Share
Pubblicato il

Come tutti gli altri, iPhone 7 non deluderà con tutte le sue novità

A settembre vi sarà la presentazione dei nuovi iPhone® proposti da Apple®. Secondo alcune notizie il design dei nuovi modelli sarà uguale a quello precedente ma ci ci saranno notevoli differenze tra iPhone® 7 (4.7 pollici) e iPhone® 7 Plus (5.5 pollici). Una delle novità dei questi modelli probabilmente sarà la sostituzione dei schermi touch standard con la tecnologia con nanofili d’argento che dovrebbero garantire un’ulteriore precisione. Il nuovo iPhone® 7 plus a quanto pare sarà un modello mai visto . Per la prima volta sarà presente una doppia fotocamera da 21 megapixel, a differenza del modello base che avrà una fotocamera da 12 megapixel .Inoltre ci sarà una novità hardware ovvero presenterà uno Smart Connector che renderà possibile il collegamento del telefono con tastiere e batterie esterne. I nuovi modelli in vendita saranno disponibili da 128 GB al posto di 64 GB ,da 32 GB e da 256 GB ( probabilmente solo per iPhone® 7 plus/Pro ). A partire da Settembre ,quando saranno usciti i nuovi modelli ,potrete venire nei Centri iDoctor® per la riparazione dei nuovi dispositivi .  
Share
Pubblicato il

Inaugurazione del nuovo Centro iDoctor® di Quarrata!

iDoctor® Franchising è lieta di annunciare la nuova apertura, con inaugurazione programmata per Sabato 14 Maggio dalle ore 18.30!

Lo Staff Vi aspetta per buffet, aperitivi e la presentazione del nuovo locale! Fronte-Volantino

Il nuovo Centro andrà ad intraprendere la strada già spianata dagli altri due: riparazioni live su iPhone®, iPad®, MacBook®, iMac®; vetri, pannelli LCD, touchscreen, antenna 3G, connettore USB, tutti questi servizi aspettano solo Voi!

Share
Pubblicato il

iPhone 5SE-disponibile!

L’iPhone 5SE è disponibile da settimana scorsa, in Italia. Il prodotto, dalle prime recensioni, sembra avere un’ottima durata della batteria, un “vecchio” schermo da 4″ – vecchio in confronto ai modelli recenti con display ben più grandi (vedi iPhone 6 Plus e 6s Plus). I costi per questi prodotti sono: – Versione 16GB – 509,00€ – Versione 64Gb – 609,00€

iphone-se-logo

Share
Pubblicato il

21 Marzo: due nuove presentazioni?

Il 21 Marzo, con l’arrivo della primavera, Apple terrà nel QG di Cupertino un evento in cui andrà a presentare (molto probabilmente) il nuovo iPad ed il nuovo iPhone. 230860_1a Come detto in precedenza il nuovo iPhone dovrebbe essere simile al già commercializzato 5s, più “economico” e con un display da 4″ che prenderà il nome di iPhone 5se ; mentre il nuovo iPad Air 2 avrà un monitor da 9,7″. L’evento si terrà in diretta alle 10:00 del mattino (estere) ed alle 19:00 (locali) in Italia. E voi? Guarderete la diretta via streaming?
Share
Pubblicato il

E’ passato l’incubo di Whatsapp!

L’App di Whatsapp è stata aggiornata ben 2 volte nell’arco di 3 giorni. Proprio pochi giorni fa era infatti stata rilasciata la nuova versione che consentiva l’invio di file .pdf attraverso la messaggistica instantanea, aggiungendo così nuove features alla famosa applicazione… …però non è tutto oro ciò che luccica. whatsapp-bug Infatti non appena pubblicato l’aggiornamento, molti utenti di iPhone 6 e iPhone 6s hanno iniziato a riscontrare problematiche di memoria intasata anche eliminando un sacco di materiale. Ieri, 03 Marzo, è stato rilasciato il secondo aggiornamento dell’app stessa che permette appunto di avere comunque le nuove features inerenti i file .pdf ma anche di risolvere questo fastidiosissimo bug. Qui il link per scaricarla: https://itunes.apple.com/it/app/whatsapp-messenger/id310633997?mt=8 Voi avete toccato con mano questo fastidiosissimo “difetto”?
Share
Pubblicato il

Millennium Bug? No, 1970 bug!

Capita che a volte il proprio dispositivo Apple®  si blocchi. iPad®, iPhone®, il sistema è sempre iOS ma a volte, con funzioni differenti. apple-mac-bug-1 Capitando che si blocchi il sistema lo si deve riavviare forzatamente e riavviandolo forzatamente accade una cosa di cui Apple® si è accorta soltanto adesso; la data e l’orario del telefono torna automaticamente al 1° Gennaio 1970. Direte voi: “Che vuoi che sia, non mi implicherà certo il funzionamento del telefono!” Invece no; avendo noi testato diverse situazioni analoghe a questa abbiamo riscontrato che il dispositivo non acquisterà più la rete, non rivelerà più la SIM e non effettuerà più chiamate. Apple® sta lavorando a questo “problema” e ben presto verrà fixato attraverso una nuova versione del sistema iOS. Restiamo in attesa!
Share
Pubblicato il

iDoctor® sta cercando te!

iDoctor® sta cercando TE! we-want-you-idoctor  
Sei un giovane a cui piace il mondo della telefonia e della tecnologia?
Hai doti “nascoste” nel riparare prodotti smartphone, tablet e non hai ancora avuto modo di esprimerle?
Sei stanco della tua attuale occupazione?
 
Contattaci, attraverso di noi potrai aprire il tuo Centro iDoctor® e potrai finalmente fare della tua passione un lavoro!
Richiedi informazioni allo staff nei Centri iDoctor®.
Share
Pubblicato il

Errore 53 – Bufala da parte di Apple®

iphone6-touchid
iPhone 6 Touch ID & iPhone 6 Plus
Nella scorsa settimana sono apparse sul quotidiano “La Repubblica” notizie ufficiali da parte di Apple® quale affermava di “iPhone® non più utilizzabili dopo riparazioni non autorizzate” con la comparsa di un “fatidico errore 53”. Bene, noi di iDoctor® le smentiamo. L’errore 53 è un errore abbastanza diffuso sulla serie di iPhone® 6 e 6 Plus ed è nato con l’avvento delle impronte digitali sui tasti home. Tale errore nasce con sostituzioni dei tasto home con ricambistica non originale, che, a seguito appunto della riparazione, l’iPhone® non riconoscerà più come parte interna non permettendo quindi un aggiornamento, un ripristino o semplicemente un reset del telefono. Il nostro team è certo della qualità dei suoi ricambi, dichiarando per l’appunto l’originalità ove dichiarato ed andando ad offrire al cliente lo stesso servizio (seppur in tempi nettamente minori) di quello offerto negli Apple Store®. Per tanto, ci teniamo ad informare tutti i nostri clienti e lettori che le riparazioni continueranno…anche su iPhone® 6 e 6 Plus.
Share
Pubblicato il

EXPO Elettronica Firenze – 6/7 Febbraio 2016

iDoctor è lieta di annunciare che a partire dalle ore 9.30 di domani, lo Staff Vi aspetta alla Fiera dell’Elettronica a Firenze, presso l’OBIHALL. Lo Staff sarà presente per entrambe le giornate e proporrà i servizi proposti quotidianamente nei suoi Centri, ma con lo sconto pari al 10%! Vi aspettiamo!
Share
Pubblicato il

iUsato iDoctor®

Abbiamo inserito questo pomeriggio, nel menù iniziale posto in alto, la nuova categoria per la presentazione dell’usato iDoctor®. La categoria è ancora in fase di allestimento; ci verranno inseriti tutti i prodotti disponibili alla vendita dei nostri Centri iDoctor®: Mac Mini®, MacBook®, iMac®, iPhone®, iPad®, iPod®. A breve altre notizie per l’inaugurazione.
Share
Pubblicato il

Fissata la data di lancio di iDoctor® Store Parts

Il nuovo sistema di compra-vendita ricambistica di produzione iDoctor® ha una data di inizio, difatti da fine Gennaio la Casa Italiana evaderà ordini, incasserà pagamenti ed avrà il nuovo e-shop pronto per essere utilizzato dalla clientela nazionale. Ripetiamo, data 31-01!
Share