Pubblicato il

Apple Music lancia una nuova Playlist automatica “Un mix di musica rilassante”

Apple Music si arricchisce di una nuova Playlist Automatica. Adesso ce ne sono tre e l’ultima si chiama “My Chill Mix” che in italiano viene reso con “Un mix di musica rilassante“. Al momento è in fase di rollout ma alcuni utenti possono già visualizzarla nella sezione “Per Te”. apple-music   La nuova Playlist si aggiunge alle già presenti “Un mix della tua musica preferita” che si aggiorna ogni mercoledì e che offre agli utenti una lista di canzoni maggiormente ascoltate, e “Un mix di nuova musica per te“, che si aggiorna ogni venerdì e che raccomanda nuovi brani in base ai gusti di ogni utente calcolato sulla musica ascoltata in precedenza.
Pubblicato il

Utilizza Smart Switch per trasferire i tuoi dati dal tuo Samsung ad un nuovo Smartphone Galaxy!

Samsung Smart Switch è un’utilissima applicazione compatibile con moltissimi smartphone Android e non solo: permette di passare i vostri dati (app, rubrica, musica, foto, video, eventi del calendario, messaggi di testo, impostazioni del dispositivo e altro ancora) dal vecchio dispositivo al nuovo Samsung Galaxy, il tutto in modo rapido e senza fili (con alcune limitazioni) Smart Switch può rendervi decisamente più semplice il passaggio a un nuovo smartphone Samsung Galaxy, sia da dispositivi Android, sia da quelli con altri sistemi operativi come iOS, Windows Phone e BlackBerryOS. Per i primi è possibile il trasferimento tramite rete wireless (con Android 4.0 o versioni successive) o cablato (richiesti Android 4.3 o versioni successive). Tra i device compatibili compaiono quelli di HTC, LG, Sony, Huawei, Lenovo, Motorola, PANTECH, Panasonic, Kyocera, NEC, SHARP, Fujitsu, Xiaomi, Vivo, OPPO, Coolpad(DazenF2), RIM(Priv), YotaPhone, ZTE(Nubia Z9), Gionee, LAVA, MyPhone(My28s), Cherry Mobile, Google(Pixel). Dopo aver stabilito una connessione tra i due dispositivi, Smart Switch vi condurrà al trasferimento tramite una semplice procedura guidata; la durata dipende ovviamente dalla quantità di dati: se dovete trasferire solamente documenti, rubrica, messaggi, lasciando fuori immagini e soprattutto video, il tutto si svolgerà con grande rapidità, altrimenti sarete costretti ad aspettare anche diverse decine di minuti (viene comunque fornita una stima). Una volta concluso sarete perfettamente in grado di iniziare a utilizzare il vostro nuovo smartphone Galaxy, tenendo comunque conto che l’app non è in grado di trasferire proprio tutto.
Pubblicato il

Galaxy S8 Plus in colorazione rosa!

Samsung ha annunciato l’arrivo a Taiwan di una nuova colorazione per Galaxy S8 Plus: si tratta di una nuova versione rosa lucida, che avete già potuto ammirare nell’immagine di copertina. A dimostrazione di quanto tenga il produttore sud-coreano al suo nuovo top di gamma, Samsung dedica inoltre un articolo alle funzioni audio avanzate di Galaxy S8 e S8 Plus sul suo sito ufficiale. Samsung-Galaxy-S8-rosa_1 Samsung ha annunciato l’arrivo a Taiwan di una nuova colorazione per Galaxy S8 Plus: si tratta di una nuova versione rosa lucida(come potete vedere nell’immagine). A dimostrazione di quanto tenga il produttore sud-coreano al suo nuovo top di gamma, Samsung dedica inoltre un articolo alle funzioni audio avanzate di Galaxy S8 e S8 Plus sul suo sito ufficiale Dal prossimo mese gli acquirenti taiwanesi, o più probabilmente le acquirenti (il target dovrebbe proprio essere il pubblico femminile), avranno la possibilità di portarsi a casa la nuova edizione limitata rosa di Galaxy S8 Plus: il prezzo è sempre il medesimo (27.900 dollari taiwanesi), così come le caratteristiche tecniche. Insieme allo smartphone arriva una cover in alcantara.
Pubblicato il

Novità su Samsung Galaxy s9.

Le ultime informazioni su Samsung riguardano anche Samsung Galaxy S9 e sono piuttosto entusiasmanti; pare infatti che l’azienda sia già al lavoro con Qualcomm sulla nuova versione del suo top gamma e che il processore che equipaggerà sarà proprio uno Spapdragon 845. Non si sa altro ovviamente sul nuovo Samsung Galaxy S9 anche se la presenza di questo processore firmato Qualcomm conferma ancora una volta la collaborazione tra le due aziende e quindi ci lascia pensare a grandi progetti per il futuro. Le ultime anticipazioni su Samsung Galaxy S9 parlano anche delle tempistiche di rilascio e mettono in evidenza che il telefono uscirà tra marzo e aprile come quest’anno.
Pubblicato il

I primi iPhone SE assemblati in India appaiono in commercio!

Secondo quanto riportato dal sito The Indian Express, avrebbero iniziato a circolare i primi modelli di iPhone SE assemblati in India. Sappiamo che Apple ha cominciato attivamente ad occuparsi della produzione di iPhone SE in questo paese solamente lo scorso maggio, dando il via all’iniziativa “Make in india” pensata assieme al primo ministro Narendra Modi dopo una serie di colloqui con Tim Cook. Risultati immagini per iphone seGrazie alla partnership con Wistron, si è dato il via all’assemblaggio dei primi iPhone SE per il mercato indiano, tuttavia sono pochi i modelli in circolazione in questo momento. Alcuni sample sarebbero stati avvistati a Bangalore come parte di una produzione minore che potremmo definire “di prova”, e pertanto limitata. Il progetto prevede un progressivo abbassamento di prezzo in futuro per questo modello, operazione che non si è ancora concretizzata se consideriamo che attualmente non pare ci siano differenze con quelli di fabbricazione cinese. La scelta di produrre in India un modello base pare sia stata operata come compensazione del rallentamento del mercato cinese e della scarsa quota di Apple nel territorio indiano, dove predomina la vendita di dispositivi low-cost. iPhone SE non ricade propriamente in questa categoria, tuttavia l’azienda spera che la forza del suo brand possa rappresentare una spinta sufficiente al guadagno di quote di mercato, attualmente di poco superiori al 2%.
Pubblicato il

Galaxy S7 e Galaxy S8 hanno la stessa fotocamera!

In cosa è migliorata la fotocamera del Samsung Galaxy S8 rispetto a quella del Galaxy S7? A livello hardware i comparti si riflettono perfettamente, non sembrano esserci stati interventi tecnici che possano in qualche modo giustificare i plus che scaturiranno. Entrambi i dispositivi dispongono, posteriormente, di un sensore da 12 MP con apertura f/1.7, stabilizzatore ottico d’immagine ed autofocus super-veloce. A variare è stato il software di gestione, che, a partire da tre immagini, ne ricrea una di gran lunga superiore, anche con scarsa quantità di luce. Sembra di star parlando dell’HDR, ma non è propriamente così: l’azienda è stata in chiara in tal senso, il nuovo software di elaborazione ha il compito di ridurre il più possibile i difetti nell’immagine definitiva, compresa la sfocatura dovuta al tremolio della mano. Cambiata, invece, la fotocamera frontale del Samsung Galaxy S8 rispetto al Galaxy S7: da 8 MP, ed in grado di supportare l’autofocus (messa a fuoco veloce, riconoscimento facciale ed esposizione controllata: un mix perfetto per ottenere selfie ben sopra la media). Con il software fotocamera del Samsung Galaxy S8 è anche possibile aggiungere alcuni simpatici effetti (occhiali da sole, strambi capelli, orecchie da coniglio, etc.), mentre l’interfaccia è rimasta la stessa del Galaxy S7, molto chiara e pulita, di semplice utilizzo.
Pubblicato il

iPhone 8, creata una cover protettiva perfetta!

Sul Web sinofono hanno fatto capolino le foto e il video di una cover protettiva per iPhone 8. Dimensioni e caratteristiche combaciano perfettamente col display privo di cornice atteso col prossimo smartphone Apple. Sono mesi che tutti gli indizi puntano verso una sola direzione: design più sottile, cornice frontale praticamente inesistente, doppia fotocamera posta verticalmente e Touch ID assente perché integrato nello schermo. Ora sul social Sina Weibo spunta una cover pellicola protettiva da 5.8″ che occupa l’intero schermo, al netto di una piccola barra superiore nera, dove alloggeranno i fori per sensori (di luce, prossimità e forse 3D) e telecamera. Barra che spezza un po’ la continuità della parte superiore del display, ma che dovrebbe notarsi relativamente poco se Apple adotterà la tecnologia deep black per il pannello OLED.iPhone 8, spuntano la scocca e la fotocamera: design confermato? La cover in questione è stata ribattezzata Olixar iPhone 8 Full Cover Tempered Glass Screen Protector, sfoggia una forma completamente piatta, fatta esclusione per i bordi lievemente stondati secondo lo standard 2.5D. Concludiamo il post con una chicca: stando ad un post pubblicato su SlashLeaks, pare che Apple stia valutando l’ipotesi di chiamare iPhone 8 “iPhone Decade Edition.” L’altra ipotesi al vaglio, invece, era “iPhone Edition.”
Pubblicato il

iPhone 8, a bordo riconoscimento facciale e AR

Un’azienda sconosciuta ai più ha inavvertitamente rivelato informazioni relative all’iPhone del decimo anniversario. Soprannominato iPhone 8, questo top di gamma dovrebbe, secondo gli addetti ai lavori, includere funzioni di rilevamento 3D e AR. Già nel mese di febbraio, l’affidabile analista di KGI, Ming-Chi Kuo, aveva affermato che la fotocamera anteriore del dispositivo sarebbe stata rivoluzionaria grazie alla sua capacità di fornire riconoscimento del viso e capacità AR. Da febbraio in poi si sono susseguite diverse voci sulla tecnologia utilizzata, sulla data di uscita e su vari aspetti tecnici del device. Nuove info provengono ora da una società chiamata Finisar, che ha tenuto pochi giorni fa una conference call relativa ai suoi guadagni. Durante la conferenza, la società ha dichiarato di aver venduto decine di milioni di sensori 3D durante l’ultimo trimestre del 2016. Sensori che vengono utilizzati sia per il riconoscimento del viso sia per la realtà aumentata. Ebbene, Troy Jensen, analista di Piper Jaffray, crede che la società abbia venduto i 60 milioni di sensori a Apple durante tale periodo.
Pubblicato il

iPhone 8, Apple ancora indecisa sul sensore per le impronte

Secondo l’analista Timothy Arcuri di Cowen e Company, Apple non ha ancora deciso quale tecnologia di impronte digitali finirà definitivamente nel prossimo iPhone. Siamo a meno di tre mesi dal presunto annuncio di settembre e i giochi dovrebbero ormai essere fatti. Se quindi l’indecisione di Apple dovesse corrispondere al vero, il lancio dell’iPhone 8 potrebbe affrontare un ritardo significativo anche di due mesi rispetto ai tempi inizialmente previsti. Arcuri è sicuro delle sue informazioni e afferma che Apple avrebbe sperimentato tre approcci per l’integrazione di uno scanner di impronte digitali all’interno del nuovo top di gamma: diminuire lo spessore del display sull’area del sensore; effettuare un foro attraverso il vetro per inserire un sensore ottico o ultrasonico; integrare un sensore nel display con tecnologia capacitiva o infrarossa. Arcuri è anche certo che Apple non metterà lo scanner di impronte digitali sul retro dell’iPhone, come suggerivano alcune indiscrezioni precedenti.
Pubblicato il

La CIA non è riuscita ad hackerare i Router AirPort di Apple: ottima pubblicità gratuita per l’azienda

Ottima pubblicità gratuita per Apple: La CIA non è riuscita a penetrare i router AirPort modificandogli il firmware. E’ un peccato che l’azienda abbia smesso di aggiornarli.. chissà che non si ravveda.

E’ da molto tempo che Apple non lancia nuove TimeCapsule o AirPort però non sono mai mancati aggiornamenti di sicurezza e del firmware per i prodotti già in commercio. La migliore pubblicità per Apple, relativamente a questa categoria di prodotti, è arrivata oggi dalla notizia che la CIA non è riuscita a prendere il controllo delle AirPort Apple con il suo strumento denominato Claymore. La CIA, penetrando nei router e modificandone il firmware, può sfruttare un meccanismo che reindirizza il traffico web e può individuare anche password. Tutto questo è stato diffuso su Wikileaks, dimostrando che la CIA è riuscita a penetrare Router Asus, Belkin, Buffalo, Dell, DLink, Linksys, Motorola, Netgear, Senao e US Robotics, realizzando anche dei firmware personalizzati. La CIA ha tentato anche di penetrare nelle AirPods ma il tentativo è fallito in quanto non si è riusciti ad alterare il firmware. Ad ostacolare l’hackeraggio è stata una funzionalità di sicurezza integrata proprio nel firmware Apple, creata con un codice ad hoc, senza partire da sistemi già esistenti. Gli aggiornamenti AirPort inoltre, sono segnalati dal sistema operativo del computer e quindi anche i meno esperti li eseguono con la massima velocità.