Pubblicato il

iPhone 8, a bordo riconoscimento facciale e AR

Un’azienda sconosciuta ai più ha inavvertitamente rivelato informazioni relative all’iPhone del decimo anniversario. Soprannominato iPhone 8, questo top di gamma dovrebbe, secondo gli addetti ai lavori, includere funzioni di rilevamento 3D e AR. Già nel mese di febbraio, l’affidabile analista di KGI, Ming-Chi Kuo, aveva affermato che la fotocamera anteriore del dispositivo sarebbe stata rivoluzionaria grazie alla sua capacità di fornire riconoscimento del viso e capacità AR. Da febbraio in poi si sono susseguite diverse voci sulla tecnologia utilizzata, sulla data di uscita e su vari aspetti tecnici del device. Nuove info provengono ora da una società chiamata Finisar, che ha tenuto pochi giorni fa una conference call relativa ai suoi guadagni. Durante la conferenza, la società ha dichiarato di aver venduto decine di milioni di sensori 3D durante l’ultimo trimestre del 2016. Sensori che vengono utilizzati sia per il riconoscimento del viso sia per la realtà aumentata. Ebbene, Troy Jensen, analista di Piper Jaffray, crede che la società abbia venduto i 60 milioni di sensori a Apple durante tale periodo.
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *