Pubblicato il

[curiosità] L’iPod nell’acquario.. perché?

Steve Jobs è noto per l’eccentricità e gli scatti d’umore che talvolta hanno del geniale. E se vi state chiedendo cosa ci faccia un prototipo di iPod dentro un acquario, andate avanti e leggete il resto. fotomontaggio Di recente, l’ex impiegato Apple Amit Chaudhary ha raccontato la reazione di Jobs quando gli fu presentato il primo prototipo in assoluto di quello che sarebbe diventato iPod, il lettore multimediale più famoso dell’era digitale. Il problema riguardava lo spessore e la grandezza del dispositivo, ritenuti assolutamente inadeguati; e per spiegare meglio il proprio punto di vista, Jobs si lanciò in un inatteso colpo di scena. Su Quora, Chaudhary scrive: Quando gli ingegneri che lavoravano al primo iPod in assoluto completarono il prototipo, presentarono il loro lavoro a Steve Jobs per l’approvazione. Jobs giocherellò un po’ col dispositivo, lo analizzò, lo soppesò tra le mani, e prontamente lo bocciò. Era troppo grosso. Gli ingegneri spiegarono che avevano dovuto reinventare il modo di inventare, per creare l’iPod, e che era semplicemente impossibile renderlo più piccolo. Jobs restò in silenzio per un attimo. Poi si alzò, camminò verso un acquario e ci buttò l’iPod dentro. Dopo aver toccato il fondo, delle bolle iniziarono a risalire in superficie. “Quelle sono bolle d’aria,” disse. “Questo significa che c’è ancora spazio là dentro. Fatelo più piccolo.”
Share