Pubblicato il

Una giornata con iOS 10

Come tutti non sanno, a partire da qualche giorno sono disponibili le BETA dei nuovi sistemi operativi marchiati Apple®. ios10 Le BETA (versioni non definitive) sono delle versioni rilasciate agli sviluppatori autorizzati per aiutare gli stessi produttori di Apple® a migliorarne le funzionalità e/o a scovare bug, malfunzionamenti prima del rilascio definitivo. Utilizzando la BETA (versione 1) non abbiamo visto grossi miglioramenti. Di seguito ne illustreremo alcuni. Apple® ha implementato un nuovo sistema di notifiche sugli schermi dei nuovi iDevice assomigliando molto a quelle che sono le notifiche di Android® (Immagine 5); ha cambiato le icone nel menù delle “impostazioni” (Immagine 3 e 4) riferendosi a “Siri”, ha aggiunto la voce “Casa” (Immagine 2) nel menù iniziale e cambiato format di caratteri nella rubrica dei nostri dispositivi (Immagine 1).   iOS 10 dopo vari giorni di funzionamento (a pieno) rende l’impressione di essere migliore rispetto al suo predecessore iOS 9. La batteria sull’iPhone® di test su cui è stato testato ha dimostrato di saper reggere il confronto con molte marche di smartphone: con un utilizzo intensivo siamo arrivati al 20% alle 17.00 del pomeriggio! Cosa che poteva capitare alle ore 12.00 con l’ultima versione di iOS 9… Poi un’altra lancia a favore del nuovo sistema è il nuovo tipo di sblocco…basta prendere il telefono dalla tasca che si attiva lo schermo, rendendo quindi, inutile premere un tasto per accenderlo; tutto questo ha effetto grazie al giroscopio dell’iPhone®. Aggiunto a questo abbiamo il nuovo “sblocco tastiera”: possibile grazie alla pressione del tasto home che grazie al lettore di impronte digitali, rileverà il vostro dito “autorizzato” e farà sbloccare l’iPhone. Qualora non riconoscesse il vostro dito, vi chiederà il codice! Restate sintonizzati per le nuove “scoperte” del nuovo iOS 10!
Share
Pubblicato il

E’ passato l’incubo di Whatsapp!

L’App di Whatsapp è stata aggiornata ben 2 volte nell’arco di 3 giorni. Proprio pochi giorni fa era infatti stata rilasciata la nuova versione che consentiva l’invio di file .pdf attraverso la messaggistica instantanea, aggiungendo così nuove features alla famosa applicazione… …però non è tutto oro ciò che luccica. whatsapp-bug Infatti non appena pubblicato l’aggiornamento, molti utenti di iPhone 6 e iPhone 6s hanno iniziato a riscontrare problematiche di memoria intasata anche eliminando un sacco di materiale. Ieri, 03 Marzo, è stato rilasciato il secondo aggiornamento dell’app stessa che permette appunto di avere comunque le nuove features inerenti i file .pdf ma anche di risolvere questo fastidiosissimo bug. Qui il link per scaricarla: https://itunes.apple.com/it/app/whatsapp-messenger/id310633997?mt=8 Voi avete toccato con mano questo fastidiosissimo “difetto”?
Share