Pubblicato il

Una giornata con iOS 10

Come tutti non sanno, a partire da qualche giorno sono disponibili le BETA dei nuovi sistemi operativi marchiati Apple®. ios10 Le BETA (versioni non definitive) sono delle versioni rilasciate agli sviluppatori autorizzati per aiutare gli stessi produttori di Apple® a migliorarne le funzionalità e/o a scovare bug, malfunzionamenti prima del rilascio definitivo. Utilizzando la BETA (versione 1) non abbiamo visto grossi miglioramenti. Di seguito ne illustreremo alcuni. Apple® ha implementato un nuovo sistema di notifiche sugli schermi dei nuovi iDevice assomigliando molto a quelle che sono le notifiche di Android® (Immagine 5); ha cambiato le icone nel menù delle “impostazioni” (Immagine 3 e 4) riferendosi a “Siri”, ha aggiunto la voce “Casa” (Immagine 2) nel menù iniziale e cambiato format di caratteri nella rubrica dei nostri dispositivi (Immagine 1).   iOS 10 dopo vari giorni di funzionamento (a pieno) rende l’impressione di essere migliore rispetto al suo predecessore iOS 9. La batteria sull’iPhone® di test su cui è stato testato ha dimostrato di saper reggere il confronto con molte marche di smartphone: con un utilizzo intensivo siamo arrivati al 20% alle 17.00 del pomeriggio! Cosa che poteva capitare alle ore 12.00 con l’ultima versione di iOS 9… Poi un’altra lancia a favore del nuovo sistema è il nuovo tipo di sblocco…basta prendere il telefono dalla tasca che si attiva lo schermo, rendendo quindi, inutile premere un tasto per accenderlo; tutto questo ha effetto grazie al giroscopio dell’iPhone®. Aggiunto a questo abbiamo il nuovo “sblocco tastiera”: possibile grazie alla pressione del tasto home che grazie al lettore di impronte digitali, rileverà il vostro dito “autorizzato” e farà sbloccare l’iPhone. Qualora non riconoscesse il vostro dito, vi chiederà il codice! Restate sintonizzati per le nuove “scoperte” del nuovo iOS 10!
Share
Pubblicato il

[curiosità] iPhone 7 raggiungerà gli obiettivi di vendita stimati?

Come confermano le statistiche possiamo ricordare l’enorme incasso ottenuto da Apple col suo iPhone 6 e 6plus al momento dell’uscita in commercio del prodotto. Basti pensare che nelle prime 24 ore disponibili sono stati ordinati 4 milioni di dispositivi e nei successivi 3 giorni ne sono stati venduti più di 10 milioni. Questi numeri non sono stati raggiunti col prodotto successivo, ovvero l’ iPhone 6s e 6s plus, anche per casualità esterne che è possibile confermare con semplici calcoli statistici. Apple però conta di rifarsi non appena i nuovissimi iPhone 7 saranno disponibili nei negozi. Secondo la BMO Capital Markets le vendite saranno in linea con quelle verificatesi con iPhone 6 e quindi di gran lunga superiori rispetto a quelle registrate con iPhone 6s. Le aspettative di vendita stimate da Apple si aggirano intorno alle 75 milioni di copie entro la fine del 2016. Sicuramente sono obiettivi impegnativi da raggiungere ma come sempre Apple è in grado di stupirci, sopratutto adesso che ha l’appoggio di un vastissimo numero di acquirenti anche in  Cina ed India.

SAM

Share
Pubblicato il

Inaugurazione del nuovo Centro iDoctor® di Quarrata!

iDoctor® Franchising è lieta di annunciare la nuova apertura, con inaugurazione programmata per Sabato 14 Maggio dalle ore 18.30!

Lo Staff Vi aspetta per buffet, aperitivi e la presentazione del nuovo locale! Fronte-Volantino

Il nuovo Centro andrà ad intraprendere la strada già spianata dagli altri due: riparazioni live su iPhone®, iPad®, MacBook®, iMac®; vetri, pannelli LCD, touchscreen, antenna 3G, connettore USB, tutti questi servizi aspettano solo Voi!

Share
Pubblicato il

A quando il nuovo Apple Watch 2?

Il debutto dell’attesissimo Apple Watch 2 sarebbe previsto per il 21 marzo 2016, non si sa ufficialmente se lo presenteranno o se verra posticipato. Ci sono varie voci di corridoio su di esso e sulle sue nuove funzionalità ed alcune di queste sono:
  • la possibile integrazione di una fotocamera frontale per la possibilità ed utilizzo di FaceTime;
  • nuovi sensori per tenere sotto controllo la salute del possessore mentre fa sport o un allenamento;
  • l’incremento delle varie funzionalità quando il dispositivo non è collegato al proprio iPhone;
  • schermo OLED per un minore consumo della batteria;
  • integrazione della connessione Wifi all’interno del prodotto;
  • la possibilità dell’utilizzo del dispositivo come sveglia quando messo in carica orizzontalmente;
  •  il nuovo processore A32 ARM Cortex a 32bit, esso offre ancora più fluidità e minor consumo della batteria;
  • vi si potrà non solo collegare un iPhone ma anche iPod e iPad al dispositivo.
Share
Pubblicato il

E’ passato l’incubo di Whatsapp!

L’App di Whatsapp è stata aggiornata ben 2 volte nell’arco di 3 giorni. Proprio pochi giorni fa era infatti stata rilasciata la nuova versione che consentiva l’invio di file .pdf attraverso la messaggistica instantanea, aggiungendo così nuove features alla famosa applicazione… …però non è tutto oro ciò che luccica. whatsapp-bug Infatti non appena pubblicato l’aggiornamento, molti utenti di iPhone 6 e iPhone 6s hanno iniziato a riscontrare problematiche di memoria intasata anche eliminando un sacco di materiale. Ieri, 03 Marzo, è stato rilasciato il secondo aggiornamento dell’app stessa che permette appunto di avere comunque le nuove features inerenti i file .pdf ma anche di risolvere questo fastidiosissimo bug. Qui il link per scaricarla: https://itunes.apple.com/it/app/whatsapp-messenger/id310633997?mt=8 Voi avete toccato con mano questo fastidiosissimo “difetto”?
Share
Pubblicato il

Whatsapp, il bug inaspettato

Nell’ultimo aggiornamento di Whatsapp, versione 2.12.14, si sono presentati alcuni problemi per i dispositivi Apple, sia iPhone che iPad. In questo bug di quest’ultima versione a seconda del modello il problema potrebbe essere differente, anche se i più diffusi sarebbero due, il primo quello della memoria interna quasi se non del tutto piena del proprio dispositivo, e poi quella del blocco di Whatsapp sul proprio dispositivo. Anche dopo varie eliminazioni di canzoni, immagini e video presenti sul dispositivo oppure neanche dopo aver disinstallato e reinstallato l’applicazione il bug non sparirebbe. Se riscontrate questi bug di Whatsapp non dovete preoccuparvi perché nei nostri centri vi risolveremo il problema!
Share
Pubblicato il

IOS 10, le nuove aspettative

IOS 10 è ora mai alle porte e si spera sia sempre più utile e con nuove funzionalità per rendere ancora più semplice e gestibile. Alcune delle possibili nuove funzionalità anche se non ufficiali sono:
  • l’app di nome HomeKit, serve per gestire dal proprio smartphone gli elettrodomestici intelligenti collegati ad un dispositivo di nome hub;
  • un’aggiunta alle funzioni di Siri darebbe la possibilità di poterla impostare come segreteria per le chiamate;
  • Find My Friend ovvero un’app per sapere dove si trovano i tuoi amici, se possono rispondere ad una chiamata e per sapere lo status dello smartphone (modalità silenziosa e modalità aerea);
  • possibilità di modificare il centro di controllo.
Molto probabilmente il sistema operativo non potrà essere usufruibile per gli utenti aventi un iPhone 4s e un iPad 2, naturalmente le informazioni non sono ufficiali dato che la Apple non ha ancora rivelato nulla a riguardo.
Share
Pubblicato il

Caricatore con filo? O senza?

Apple sta sviluppando un nuovo tipo di tecnologia che possa caricare tutti i suoi prodotti anche se essi sono distanti dal caricatore, invece di dover sempre utilizzare l’ingombrante e classico cavetto USB. Tuttora esistono caricatori senza fili che però possiedono il grave difetto della poca efficenza nel ricaricare il proprio dispositivo rispetto al classico cavetto USB, anche Apple ha già sperimentato e messo in vendita dispositivi per la carica senza fili. I caricatori senza fili funzionano mediante l’appoggio del dispositivo dalla parte posteriore sulla base dei caricatori attraverso elettromagnetismo, che va ha caricare il telefono o un altro prodotto. C’é da dire anche che se sul sul telefono non ci fosse hardware di base al suo interno ci sarebbe bisogno di una cover apposita, che trasforma il segnale e lo invia allo Smartphone tramite  attacco dock, lightning e micro-USB. Se nel 2017 la Apple mettesse in produzione questa nuova tecnologia guadagnerebbe un vantaggio ancora maggiore sulla vendita di Smartphone, mp3 e tablet.
Share
Pubblicato il

Errore 53 – Bufala da parte di Apple®

iphone6-touchid
iPhone 6 Touch ID & iPhone 6 Plus
Nella scorsa settimana sono apparse sul quotidiano “La Repubblica” notizie ufficiali da parte di Apple® quale affermava di “iPhone® non più utilizzabili dopo riparazioni non autorizzate” con la comparsa di un “fatidico errore 53”. Bene, noi di iDoctor® le smentiamo. L’errore 53 è un errore abbastanza diffuso sulla serie di iPhone® 6 e 6 Plus ed è nato con l’avvento delle impronte digitali sui tasti home. Tale errore nasce con sostituzioni dei tasto home con ricambistica non originale, che, a seguito appunto della riparazione, l’iPhone® non riconoscerà più come parte interna non permettendo quindi un aggiornamento, un ripristino o semplicemente un reset del telefono. Il nostro team è certo della qualità dei suoi ricambi, dichiarando per l’appunto l’originalità ove dichiarato ed andando ad offrire al cliente lo stesso servizio (seppur in tempi nettamente minori) di quello offerto negli Apple Store®. Per tanto, ci teniamo ad informare tutti i nostri clienti e lettori che le riparazioni continueranno…anche su iPhone® 6 e 6 Plus.
Share